Posizione

Casa_tome_posizione

Casa Tomé sorge nel centro del borgo di Poschiavo, in via di Puntunai, dove fino al 1957 scorrevano due gore (i puntunai) che alimentavano mulini e botteghe di artigiani. L’acqua dei due canali era utilizzata anche dalle massaie per risciacquare il bucato. Proprio di fronte a Casa Tomé c’era un grande lavatoio comune.

Col tempo tutti gli edifici rurali circostanti sono stati riconvertiti e rimodernati, ma non Casa Tomé.

È situata sul lato sinistro del fiume Poschiavino, a pochi passi dalla piazza comunale, circondata da palazzi di tutto rispetto, come la Torre, la collegiata di S. Vittore Mauro, la cappella S. Anna, il vecchio Monastero.

Poco più a ovest, al di là del fiume, si erge il signorile Palazzo de Bassus- Mengotti, proprietà di influenti famiglie poschiavine, con cui Casa Tomé è in netto contrasto per struttura e funzione.

Nel loro insieme, il palazzo de Bassus-Mengotti, sede del Museo Poschiavino dal 1985, e CasaTomé rappresentano i due aspetti caratteristici della società valposchiavina.

 

Ein besonderer Sommer
2020 ist auch für die Museen in der Valposchiavo ein besonderes Jahr. Die Krise rund um den Corona-Virus kann Programmanpassungen, abweichende Öffnungszeiten oder besondere Verhaltensregeln nötig machen. Allfällige Abweichungen gegenüber dem geplanten Programm werden wir auf unseren Webseiten veröffentlichen. Und selbstverständlich halten wir uns an alle behördlichen Auflagen um Ihnen einen sicheren Besuch zu ermöglichen.


Un’estate speciale
Il 2020 sarà un anno un po’ speciale anche per i musei della Valposchiavo. La crisi scatenata dal coronavirus può influire sui programmi, sugli orari di apertura o sui comportamenti da adottare. Qualora vi fossero modifiche rispetto a quanto pubblicato su questa brochure, pubblicheremo gli aggiornamenti online, sulla nostra pagina web. E naturalmente ci atterremo a tutte le disposizioni per garantire a tutti una visita sicura.