Il futuro delle collezioni etnografiche: possibili soluzioni

Formazione_museo1_1024

La giornata transfrontaliera di riflessione sul futuro dei musei etnografici, tenutasi a Poschiavo sabato 18 ottobre 2014, ha riscosso grande interesse e ha portato all’individuazione di soluzioni adeguate ai tempi e alle nuove esigenze del pubblico.

Oggetto storico non identificato: come risolvere?
Le collezioni etnografiche rievocano un passato che non esiste più. Si pensi per esempio a quelle legate al mondo agricolo. Gli attrezzi di un tempo esposti nei musei sono irriconoscibili agli occhi delle nuove generazioni, sono oggetti muti, totalmente decontestualizzati e quindi privi di significato. Spesso, inoltre, sono simili a oggetti conservati in altri musei dell’arco alpino, perciò perdono di interesse.

Sono tuttavia testimonianze fondamentali di un passato che non si vuol far rivivere a tutti i costi nostalgicamente, ma che costituisce la premessa imprescindibile del nostro presente e del nostro futuro. Testimonianze che meritano di essere valorizzate.

Leggi l’articolo apparso su ilBernina

 

Casa_Tome_attivita_1024

Una proposta d’interazione

Non si tratta di una tradizionale esposizione di collezioni a tema. Un nuovo concetto di gestione museale vuole una Casa Tomé che rivive, dove non ...