Consegna del premio di riconoscimento a Gustavo Lardi

0
premio_gustavo

Venerdì 16 giugno sono stati consegnati a Lavin i premi culturali del Cantone dei Grigioni per il 2017. Un premio di riconoscimento per quanto prestato in cinquant’ anni di attività a favore della scuola e della cultura locale è andato a Gustavo Lardi.

Nella sua laudatio, il presidente della Commissione della cultura del Cantone, Köbi Gantenbein, ha sottolineato l’importanza dell’impegno delle persone come Gustavo Lardi per le vallate grigioni e per il Grigioni italiano in particolare. «Essere insegnante è di per sé un compito di mediazione culturale, quello di far accedere i giovani al sapere e alla conoscenza – ha rilevato Gantenbein – ma lui è andato ben oltre, assumendo importanti ruoli di coordinazione e promozione, sia come ispettore scolastico sia durante il suo tempo libero».

Gustavo Lardi, ha continuato il relatore, è stato promotore di una cultura attenta all’identità locale. Lo ha fatto in seno alla Pro Grigioni italiano, di cui è stato membro – tra l’altro – della commissione direttiva, come ispettore degli Archivi del Grigioni italiano, come promotore delle biblioteche popolari e, professionalmente attraverso lo sviluppo di metodi di insegnamento adatti ai tempi e alle scuole delle valli di lingua italiana.

Per quarant’anni è stato dapprima membro e poi presidente del Consiglio di Fondazione del Museo poschiavino. All’inizio del suo impegno, nei primi anni Settanta, il Museo non aveva ancora una sua sede fissa. A fianco dei membri fondatori ha contribuito a dare all’istituzione una sua sede definitiva nel Palazzo de Bassus-Mengotti nel 1985. In tempi più recenti è stato poi protagonista del recupero della Casa Tomé, testimonianza unica e preziosa del passato contadino della valle, aperta al pubblico nel 2007.

Grazie al suo impegno, il Museo ha inoltre sviluppato numerose offerte didattiche e espositive che rendono l’istituzione un fiore all’occhiello della cultura, non solo locale. Il suo lavoro si è svolto spesso nell’ombra, come promotore, organizzatore, paziente ambasciatore della causa, sempre alla ricerca del sostegno e dei finanziamenti necessari.

Il Cantone dei Grigioni gli ha reso omaggio con il premio, sottolineando come il valore di quanto prestato con modestia, passione e competenza travalichi i confini della valle e abbia una rilevanza cantonale. Il Consiglio di Fondazione del Museo poschiavino ringrazia Gustavo per quanto ha fatto e continua a fare e rinnova gli auguri per il meritato riconoscimento.

Museo poschiavino

lardipremi

Nessun commento

casamarchesi_balcone

Un progetto che guarda avanti

Il complesso artigianale preindustriale dal Mulin da la Rasiga in Aino, si inserisce in un gruppo di case tipiche del paese di San Carlo. Le ...